Diocesi Di Un Amico

Gli errori più comuni di laurea al pc o mac

Abbiamo considerato Arbat su due fonti diverse che per noi sono diventate il lavoro di Anatoly Rybakov "I bambini di Arbat" e le storie di Bulat Okudzhava. La parallela principale tra questi lavori perfino non che sono scritti quasi in una volta, a un'era. Questa parallela è espressa, secondo la nostra opinione in natura di lavori. Entrambo l'autore stesso appare in forma dell'eroe, non solo senza coprire la somiglianza con sé, ma anche, anzi, in ogni modo possibile di mantenerli. Alla fine, entrambi gli scrittori (Okudzhava in questo caso anche lo scrittore, lo scrittore di prosa, sebbene sia molto insolito vederlo in un tal foreshortening in affermazioni concrete (Okudzhava – in introduzione, Rybakov – in intervista), riconosce e accentua quello che esattamente la natura è particolare per questi lavori. E se veramente riflettono la vita reale dell'autore, e la riflessione di lui anche deve riflettere, in ogni caso, c'è una speranza in esso e è più forte, che speranza in sincerità in qualsiasi altro genere letterario.

Dunque, vediamo, in che un segno caratteristico di idee di Arbat a Bulat Okudzhava: il suo carattere simbolico e pregiudizio ideologico perché così tutto anche è, secondo Okudzhava: Arbat per esso non solo un simbolo, ma anche ideologia.

Guardiamo adesso quando Arbat in lavori autobiografici di B. Okudzhava è presentato. Se è onesto, non è veramente largo. L'autore per qualche ragione fa l'attenzione molto più grande ai viaggi all'estero, a mentalità e comportamento di stranieri, che posti nativi e la gente. Ma anche così vicino in vita e versi, Arbat è ogni tanto menzionato, qualche volta perfino in alcuni momenti speciali.